venerdì 14 dicembre 2007

Iniziamo il viaggio


Eccoci iniziamo: il mio blog, un blog per i tangueri fatto da un tanguero (ma sara' corretto dire tanghero in potabile italiano, o tanguero con una certa supponenza hidalga argentina? boh).
Un blog dove esternare tutte le emozioni, i sorrisi, i confronti che la mia vita tanguera vivra': tranquillizzatevi cari 'mpaccieri (per i non calabri 'mpaccieri significa ficcanaso) anche qualche cosa della mia vita non tanguera sara' riportata .
Il viaggio inizia dalla organizzazione della mia prima milonga; una milonga non alternativa, ma semplicemente come amo dire una milonga per i tangueri fatta dai tangueri e sicuramente (visto che musicalizzo yo) con la musica che piace a me (citti e musca ahahahahahaah): no tranquilli non sono un assolutista, la crescita passa sempre attraverso il dialogo e mai con le imposizioni.
Prima di partire per questo viaggio, che spero sia lungo e piacevole, lasciatemi salutare un po' di persone che in Calabria hanno avuto e continuano ad avere un ruolo importante per la conoscenza del tango.
I primi due saluti vanno a Ciccio Aiello, il mio maestro ed a Dino Toscano di Reggio Calabria due persone che da anni fanno in modo che il tango sia sempre piu' gustato e conosciuto nella nostra splendida terra.
I rimanenti saluti vanno a tutti i tangueri: a tutti quelli che anche quando la sera son distrutti, anche quando le domeniche sono uggiose , non si fanno sopraffare dalla noia ma SOLO DAL TANGO e quindi infilano le loro scarpe in macchina e vanno via alla "conquista della milonga e dei segreti della sacada perduta".
Bene ragazzi allacciate le cinture...anzi sarebbe meglio dire le zapatos ed iniziamo il viaggio.
E' inutile dire che i vostri consigli, commenti, indicazioni saranno graditi e quindi....partecipate!!!
Hasta luego Chiquitos

4 commenti:

Ginevra ha detto...

...l'amore è tango!.. ma leggendoti diventa anche poesia! e mentre le tue parole impresse nell'etere sembrano vibrare come le note di Piazzolla, leggo tra le righe la semplicità e la naturalità che ti contraddistingue...COMPLIMENTI Tanghero!!!

Laura

AterTanguera ha detto...

Il viaggio appena iniziato mi ha già regalato una forte emozione!
Sarà una meravigliosa avventura!!
Grazie Paolo e complimenti per la tua spiccata sensibilità ed il tuo spirito d'iniziativa!
Ps: Ad maiora!!

Mary

Mousse ha detto...

Per commentare il tuo primo post, ce ne ho messo di tempo. Ho scritto e cancellato più volte il mio pensiero, ma ho sempre preferito alla fine il silenzio, che sa essere più assordante di un urlo, ma non molesto, mai.
Il tango dovrebbe insegnare a tutti noi cos'è davvero la vita. Si fa un passo e solo uno alla volta, a volte avanti, a volte indietro, ci sono delle pause, c'è un tempo e un controtempo, a volte è estasi a volte strazio. Rifletti con me...questo non è l'amore? ;D

gallo ciego ha detto...

Tànghero,mi sa che ti sei dimenticato di citare la prima persona che 15 anni fà portava il tango in calabria.ancora oggi si diverte(mi dicono)nelle milonghe delle capitali europee.