martedì 1 aprile 2008

Alla bisogna tango si balla

Quando ho letto questo palindromo mi e' venuta in mente una scena "classica" all'interno della milonga.

Vi e' mai capitato di invitare una mujer e ricevere un dolce ma deciso rifiuto? (le scuse variano da "Scusa ma al momento mi sto riposando" a "Scusa ma questo tango non mi piace" oppure a "Sto andando al bar" oppure "Sto per andare via").

Ed allora come essere abbastanza incisivi nell'invito? E come capire se e' il caso di invitare quella ragazza? Beh gli argentini dicono che vi siano piccoli trucchi che possono risultare molto utili: trucchi che partono dalla "mirada" per arrivare al "cabeceo".

Mentre il musicalizador suona la “cortina”, l'hombre puo' cercare con gli occhi di carpire lo sguardo della donna con cui avrebbe piacere di ballare la tanda successiva. E’ il momento della “mirada”, una fase di studio in cui l'uomo cerca di catturare lo sguardo della dama che vuole invitare. Quando gli sguardi si incontrano e se (e solo se) gli sguardi diventano vicendevolmente reciproci, l'uomo fissa in maniera diretta e....“la mirada se clava”.

Da questo momento parte il "cabeceo": piccoli cenni del capo per interrogare la mujer. L'uomo comincia con un primo cenno per chiedere : “Balli con me?”. Il cenno di risposta significa “certamente!”. A quel punto l'uomo si avvia lentamente verso il tavolo della donna, dove con eleganza la invitera' a ballare la tanda successiva.

Avviso ai naviganti uomini: se non ricevete alcun cenno del capo o se ricevete un solo sguardo fugace da parte della donna non andate oltre visto che la donna che non desidera ballare con voi, non vi “mira”, non vi “clava la mirada” e non risponde al “cabezeo”.

E se invece una donna volesse "invitare" in maniera discreta un uomo? Semplice con molta "arte" ne cerca lo sguardo fino a che lui se ne accorge, poi inizia il "cabeceo" e se il gioco continua attende con pazienza che lui si alzi e vada verso il suo tavolo , restando seduta fino a che egli arriva nelle vicinanze per estendere l'agognato invito.

Buona domenica ...

  • "Adios, te vas" - Carlos di Sarli - link
  • "Asi se baila el tango" - Veronica Verdier - link
  • "Mala Junta" - Natacha Poberaj & Jesús Velazquez - link
  • "Con alma y vida" - Carlos Gavito y Marcela Duran - link

"L'anima di una persona è nascosta nel suo sguardo, per questo abbiamo paura di farci guardare negli occhi. (Jim Morrison)

8 commenti:

Alessandro ha detto...

Sono sempre stato un acceso sostenitore dell'invito tramite mirada y cabeceo... ahime' causa spesso luci soffuse o problemi di vista ma soprattutto mancanza di "conoscenza" di queste interessanti tradizioni... l'invito tramite mirada e cabeceo spesso fallisce miseramente ... e mio malgrado mi "riduco" ad un invito diretto... talvolta con mirada ravvicinada... (20 cm o anche meno... 8))) scherzandoci sopra....)

Quando pero' l'invito con mirada e cabeceo riesce... c'e' poco da dire... e' una grande soddisfazione... (e per gli argentini, sempre molto orgogliosi o i tangueri particolarmente timidi... un "si" assicurato)

8)

Alessandro ha detto...

Cavolo... e' un palindromo... questa, nella fretta di rispondere alla mirada y cbeceo mi era sfuggita... Che sballo!!! 8)))

"ALLA BISOGNA TANGO SI BALLA"

"ALLAB IS OGNAT ANGOSIB ALLA"

sirena ha detto...

Suggerimento:in molte milongas di Baires ci sono "zone " riservate alle mujeres, zone riservate ai varones e zone riservate alle coppie.Se ci andate in coppia e desiderate essere invitate..non sedete a fianco del vostro accompagnatore: nessuno vi inviterà!!!
Besos
Dori

Mousse ha detto...

Anche a me era sfuggito il colpo d'occhio del palindromo!!! Complimenti voi signori maschietti avete sempre l'occhio più lungo, certi anche troppo!!! Invece di ballare ti guardano ostinatamente nella scollatura, anche se indossi un dolcevita ih ih ih!!!
Scherzi a parte, la sottile arte della seduzione rimane, ahimè, ai più, sconosciuta, ma bisogna ammettere che alcuni/e vogliono vedere anche dell'attrazione dove proprio non c'è, per cui è sempre abbastanza rischioso.

Lulamiao ha detto...

è vero "mirada e cabeceo" sono un bel modo d'invitare, il migliore.
ma temo che abbia ragione Mousse, sono stata invitata di più se andavo più scollacciata ;-D

Alessandro ha detto...

E' opinione comune delle donne che piu' si va svestite e sexy... piu' si balla... !

Mah... puo' essere vero se non vi conosce nessuno... ma se siete nella vostra "solita" milonga... dove tutti vi conoscono...

l'abito che indossate non farà alcuna differenza...

Io invito spesso chi "mi piace" (in senso tanguero... s'intende) e non mi interessa se ha minigonna o jeans... scollatura o girocollo...

Viceversa non invito quelle in supertiro da sfilata di moda solo perche' sono molto attraenti... possono anche piacermi fisicamente... ma basta vederle ballare per capire se e' il caso di invitarle o meno...

Dopo questa prima "selezione" una tanda (mezza tanda come da "usi tangueri" per non traumatizzare nessuno dei due...) e decido se mi piace o no...

Un secondo invito sarà l'evidente classificazione del "soggetto" nella whitelist... 8))

Ma questa e' soltanto la mia opinione (IMHO)... c'e' chi invita in base alla scollatura... o alla minigonna...

vero doc?

^______?

sirena ha detto...

No Ale, non è sempre cosi'...doc invita anche me!!!!
;-)

Alessandro ha detto...

Vabbe' cara dori... a parte che scherzavo... ed il doc non si offende di sicuro... (almeno spero...) ho sbagliato nel lasciar intendere un "invita esclusivamente".... hemm... volevo dire "invita prevalentemente".... dato che anche lui ha una whitelist di tanguere preferite che invita volentieri anche se non si vestono in modo appariscente...