mercoledì 7 maggio 2008

Vademecum per le puzzole della milonga

In ogni milonga del mondo ci sono le puzzole siano essi uomini o donne: alzi la mano chi non ne ha mai incontrato.
Per questo motivo cosi' come abbiamo iniziato ad introdurre il galateo della milonga, con alcuni amici abbiam pensato di scrivere delle piccole regole da seguire prima di andare in milonga.

Cari tanguere e tangueri prima di andare in milonga ricordatevi di:
1) fare una doccia prima di andare a ballare: sentire determinati effluvi ruspanti non e' per nulla piacevole!!!;
2) non mangiare aglio, cipolla o altre cose simili nella cena pre milonga : rischiate col vostro alito di fare i colpi di sole o la permanente all'acconciatura della vostra povera partner di tanda;
3) lavare i denti prima di uscire: va bene che il giallo dei denti si intona con la vostra cravatta verde o con il vostro abito verde ma non esagerate;
4) cambiare le calze e non usare mai calzini bianchi corti o collant troppo "aggressive" altrimenti le percentuali di acchiappo diminuiscono;
5) non usare mai troppo deodorante o profumo per coprire odori strani: se Marilyn usava solo due gocce di Chanel n.5 perche' voi dovete consumare mezzo flacone alla Fantozzi? vi riconoscete forse in lui?;
6) portarsi dietro sempre chewing-gum o mentine per non "stendere" con il vostro ghibli (il vento che uccide) qualche bailadores;
7) evitare di indossare camicie o abiti con colori chiari o tenui che possano evidenziare il fenomeno di "ascella pezzata" (augh!!!);
8) indossare colori scuri che hanno duplice fine: prima di tutto "sfilano" (mamma che bello quando ci dicono sei dimagrito/a? ...fa sempre piacere) e poi nascondono con abile arte i probabili fenomeni di idrosi.

Per il momento non vi sono altri consigli, ma se qualche lettrice o lettore dovesse averne lo inserisca nei commenti ed io provvedero' immediatamente ad aggiornare il "vademecum per le puzzole della milonga".
Buon ascolto.
  • "Eternos interioses"- Demoliendo Tangos - link
  • "Tango Tres" - Medialuna Tango Project - link
  • "La bordona" - Anibal Troilo - link
  • "Palabras sin importancia" - Homero Manzi e Juan Cedron - link

"Qual'é il colmo della pulizia? Lavarsi le mani con i guanti, per non sporcare il sapone" (Boris Makaresko)

9 commenti:

rosa rossa ha detto...

vorrei un chiarimento....che intendete per collant agressivi???

Dj Morokal ha detto...

calze o collant dotati di straordinari effetti scenografici (dorati, intarsiati, insomma di tutto e di piu') ma di pochi effetti pratici (rottura quasi immediata)...e vedere una calza smagliata non e' un bel...vedere

rosa rossa ha detto...

chiaro....non il collant in sè...ma la fine che fa!!!!...
speriamo che un pò di persone leggano questo post!!!!!!!....
ps: belli i brani!!!!!

sirena ha detto...

Post carino!!
Io utilizzo solo collant o calze nere o colore naturale, solo raramente calze a rete:d'estate gamba( abbronzata)nuda.Tengo sempre un paio di calze nella borsina delle scarpe, anch'io penso che una calza smagliata sia di pessimo gusto, così come trovo..un po'( si puo' dire?)..da zoccola e non da tanguera le calze tigrate and company.
Per quanto riguarda la pulizia personale..beh, spero che non ci sia chi fa la doccia solo ed esclusivamente quando va in milonga...perchè dobbiamo mostrarci al meglio sempre!!;-)
Bacio!

Lulamiao ha detto...

bel post, ma farei 2 piccoli appunti:
1. io sono ahimè una che ama le calze più strampalate del mondo, reti varie disegni ecc, e sono convinta che siano mooolto più resistenti delle velate;
2. mentina sì, chevingum no! un ruminante nell'orecchio mentre ballo un appassionato tango... non me l'accollo!!
:-))
besos por todos Lulamiao

rosa rossa ha detto...

confesso....non riesco proprio a ballare con le calze!!!!...a meno che non metta un solo paio delle scarpe che possiedo...e la mia vanità me lo impedisce!!!! e poi mi sono fissata che col piede nudo sento meglio il contatto col pavimento!!!...hanno inventato queste "calze tagliate"..che devo dire risolvono il mio problema...credo che non piacciano molto agli uomini...(chiedo a voi)...ma devo dire che ce ne sono modelli veramente carini e molto femminili...poi vale sempre la regola che non è importante "l'involucro" ma come si porta....!!!...e poi non si sfilano....!!!...la punta del piede è la più soggetta...almeno per me che ho quasi tutte le scarpe aperte....
sono d'accordo sulle calze tigrate...o similari...di cattivo gusto!!!!!...e sul secondo paio in borsetta!!!!
speriamo vero che la doccia si faccia anche quando non si va a ballare...!!! ahahah

Lulamiao ha detto...

WOW mi sono accorta solo adesso che hai messo Tango Tres tra i brani da ascoltare :-D

Mousse ha detto...

Come suggerimento, avrei da aggiungere che le prime volte che sono andata alle milonghe vedevo gente (uomini soprattutto) che portavano una asciugamani ed un cambio di camicia e/o maglietta e la cosa mi sembrava un pò esagerata, ora che di milonghe ne ho viste di più, mi rendo conto che invece è molto utile per evitare appunto problemi di "idrosi".
In merito alla pulizia........... aaaaahhhhhh ci sono persone che proprio non sanno cosa voglia dire e quindi ti ritrovi a dover evitare appunto gli olezzi piuttosto che pensare ai passi da eseguire con la puzzola che ahimè sei costretta ad abbracciare in quel momento!
Le calze sono come sempre, al gusto personale, a volte alcune sono effettivamente eccessive, ma se si rimane nell'ambito del buon gusto chi se ne frega se sono a rete o maculate!!!

Scarlett ha detto...

Calze per ballare il tangoooo? Giammai! Solo leggins o al massimo calze a rete. Meglio la gamba nuda (estate/inverno). Anche io come Rosarossa "guido meglio le mie scarpe" a piede nudo!
Per la pulizia potremmo elencare mille accorgimenti, vanno tutti bene. Ma c'è gente ahimè che anche dopo cento lavaggi ancora emana odori sgradevoli. Ma lì c'è poco da fare...