lunedì 17 marzo 2008

Una dolce sorpresa

Nei miei giretti in rete per trovare sempre nuove notizie sul tango e sui suoi autori, ho scoperto una particolarita' su un compositore, poeta, che ha scritto oltre 1300 testi di canzoni, di cui ben 450 sono tanghi: il suo nome e' Enrique Cadicamo (nella foto lo vedete in compagnia di un certo Carlos Gardel).
"....Nell’anno 1875, una giovane coppia formata da Angelo Cadicamo, di venti anni, e da Hortensia Luzzi, di sedici, contrae matrimonio nella piccola, vecchia e veneranda chiesa nel paesino di San Demetrio Corone, in provincia di Cosenza…Quattro anni dopo il matrimonio, la giovane coppia influenzata dalle lettere che un fratello e una sorella scrivevano da Brooklyn e da un’altra sorella di Angel, da Buenos Aires, iniziò seriamente a pensare di emigrare per tentare la fortuna lontano dal territorio italiano…Dopo molte assemblee familiari, la coppia decise il viaggio non negli Stati Uniti ma in Argentina…Dopo un lungo viaggio di quaranta giorni arrivò in Argentina… Nel frattempo la famiglia crebbe… Un 15 luglio, tra la luce declinante del secolo e l’inizio di un altro, nacque il decimo figlio (colui che scrive) : Domingo Enrique Cadicamo" .

Siamo di fronte ad uno dei maestri del tango, un compositore che ha scritto le parole di brani come "Tres Esquinas", "Los Mareados", "Madame Yvonne" e tantissimi altri. Se volete approfondire la conoscenza di questo maestro di origini calabresi potete andare qui o anche qui.

Questa volta mi sembra opportuno farvi ascoltare qualche sua composizione:

Tres Esquinas - link -
Los Mareados - link -
Anclao en Paris - link -
Garua - link -


"La speranza e' un sogno ad occhi aperti." (Aristotele)

4 commenti:

Mousse ha detto...

Ma stai studiando davvero!!! Bravo.
E' molto bello ed interessante questo tuo post e i link che vi hai allegato, splendido spaccato di un'epoca molto lontana da noi oramai, ma testimonianza di uno stile e di un garbo che stridono violentemente con la sciatteria dei modi, del linguaggio e dell'abbigliamento dei tangueri di oggi (non tutti, ma molti purtroppo!).
Uff e basta con i jeans dei maschietti e il maculato delle femminucce!
Il tango è un ballo, anzi un modus vivendi fatto di eleganza ...a buon intenditor poche parole.

Lulamiao ha detto...

che bello questo post, complimenti!

sirena ha detto...

Veramente bello! E, in un certo senso..tenero!!!
Bacio

niky ha detto...

Credo di avere un particolare tropismo per i testi di cadicamo. Spesso mi capita di andare a guardare chi è lo scrittore di un pezzo che mi piace e con sorpresa spesso scopro che è proprio lui.
Tra l'altro nelle mie serata mi piace sottolineare che questo o quel tango è suo !